Rieducazione e valutazione posturale

La postura rappresenta la nostra personale espressione del corpo nello spazio, come ci posizioniamo e gestiamo i segmenti corporei nelle differenti situazioni statiche e dinamiche.

La rieducazione posturale mira al riequilibrio delle curve anatomiche del rachide (lordosi cervicale, cifosi toracica e lordosi lombare), alla rieducazione al posizionamento dei singoli distretti corporei (capo, arti superiori, arti inferiori, piedi, appoggio plantare) sui differenti piani dello spazio, in situazioni statiche e dinamiche, al fine di ottenere una postura personale atta a prevenire dolori e limitazioni funzionali.

Esistono posture corrette di riferimento ma non esiste una postura "corretta" ideale e valida per tutti, il fisioterapista valuterà ed aiuterà il paziente a raggiungere un equilibrio quanto più fisiologico possibile del suo sistema posturale, per gestirsi nelle situazioni di vita quotidiana (lo stare sedute di fronte al pc, la posizione in auto...), ed inoltre darà indicazioni di igiene posturale per la corretta movimentazione del corpo e per la movimentazione dei carichi (come sollevare gli oggetti da terra, come spostare carichi pesanti...).


Postura e gesto esecutivo del musicista

La postura di un musicista strumentista rappresenta uno "studio nello studio" dello strumento.


Il musicista è l' atleta dei piccoli muscoli, come tale è soggetto al sovraccarico articolare e muscolo-tendineo e a dolori dati da scorretti approcci posturali allo studio dello strumento al pari di uno sportivo.


La mia esperienza come musicista unita alla mia passione per la musica contestualizzate alla mia professione di fisioterapista, mi aiutano a capire al meglio come seguire un musicista dal punto di vista preventivo, fisioterapico e riabilitativo per la corretta impostazione posturale, per il recupero e la risoluzione del dolore.


Biomeccanica della pedalata

La pratica del ciclismo sottopone alcune regioni articolari del corpo (rachide lombare, anca, ginocchio, caviglia) ad un'attività più o meno intensa a seconda del carico di movimento.

Per un corretto gesto atletico in bicicletta è opportuno valutare parametri antropometrici e posturali al fine di prevenire la comparsa di dolori od una minore efficenza del gesto sportivo, tanto per il ciclista occasionale, l'amatore o agonista.

Pertanto è raccomandabile ed importante che un professionista sanitario fisioterapista valuti l'assetto generale del ciclista in posizione sul sellino e la biomeccanica della pedalata, pena dolori da sovraccarico (ginocchio) o prestazioni sportive ridotte.


Valutazione ausili, protesi ed ortesi

La pratica riabilitativa si avvale di ausili (carrozzina, bastoni canadesi, girello deambulatore...) ed ortesi (tutori, ginocchiere, cavigliere, busti...). In ortopedia e traumatologia aiutano il paziente in una sua funzione.

Gli ausili possono essere utili nel recupero della deambulazione, della mobilità generale e per la gestione delle attività quotidiane.

Le ortesi migliorano la funzione di una ben specifica regione del corpo, per ridurre il carico articolare e di conseguenza il dolore (artrosico, traumatico, post-chirurgico) immobilizzando la parte colpita.

Tali strumenti sono strettamente personalizati alla persona, il fisioterapista è il professionista che valuta l'idoneità di tali strumenti e segue il paziente alla corretta gestione di un ausilio od un' ortesi.


Ulteriori informazioni? Contattaci!